Focus Massarotto: equilibrio a 3500 c/h

08/02/2017

Massima efficienza non è sinonimo di massima velocità

Oggi la ricerca di soluzioni innovative per ottenere la massima efficienza delle linee produttive in legatoria è diventata predominante e strategica.

Un caso studio indicativo è rappresentato dall'analisi portata avanti con il nostro cliente Legatoria Massarotto, azienda storica nel panorama delle legatorie italiane, tra le poche nella sua dimensione a continuare nella produzione di libri di qualità, in linea con le richieste del mercato, con un occhio sempre attento a mantenere un'offerta efficace e remunerativa.

Tra le loro linee, una brossura era impiegata ad una velocità produttiva media, tra i 3500 e 4000 c/h, gestita da due operatori fissi dedicati alle operazioni di carico e scarico.

La dirigenza Massarotto ha avviato con Solema l'individuazione di una soluzione che rendesse più efficiente il processo. Un nuovo layout ben studiato, con l'inserimento di Fastbook & Autoload per il carico dei prodotti e di Pluton per la palletizzazione automatica a fine linea, ha permesso di affidarne integralmente la gestione ad un solo operatore, a fronte di una normalizzazione della velocità a 3500 c/h costanti.

Le previsioni ROI calcolate in base al particolare tipo di produzione e alle condizioni con cui opera il cliente sono chiare. Tenuto conto dei turni lavorativi, del costo orario e della variazione in funzione dell'andamento dell'inflazione, un operatore in meno ha significato per il cliente un risparmio sui costi attorno all'80%. In meno di 3 anni l'investimento sarà interamente recuperato.

L'automazione Solema comporta sempre vantaggi notevoli, già a partire da ritmi produttivi non esasperati in realtà medie e piccole, con ROI sempre più significativi all'aumentare di complessità e velocità target e del numero di operatori dedicati.

La garanzia di proporre costi certi e competitivi è la chiave per agire con successo nel mercato odierno.

Desideri maggiori informazioni?