Solema Packaging Line: l’isola di lavoro dedicata al Finishing

28/04/2022

Solema Packaging Line

Da Solema arriva la soluzione definitiva che rivoluziona il tuo modo di lavorare


Sei un produttore del settore Graphic art e cerchi un’idea per ottimizzare il lavoro di Finishing?
Solema ha la risposta giusta per te: si chiama Packaging Line ed è un concept innovativo che rivoluzionerà il tuo flusso di lavorazione dal Binding al Finishing.

Solema Packaging Line nasce dall’ascolto continuo e attento delle richieste dei clienti che vogliono soluzioni nuove per migliorare e ottimizzare il lavoroUn impegno che ha portato alla nascita di una nuova filosofia produttiva basata sull’idea di “isola di lavoro”, che rende indipendenti le fasi di Produzione e di Finishing affinché l’una non interferisca con l’altra. 

Non è proprio quello che cercavi?


Una linea che ottimizza le altre linee

Packaging Line si basa su un concept innovativo di lavoro che migliora e ottimizza il flusso di produzione tra i processi di rilegatura e confezionamento, e che permette di avere un unico punto di lavoro per gestire il Finishing. 

“Packaging Line” infatti significa nei fatti separare nettamente le due fasi operative – rilegatura e confezionamento – così che le due possano funzionare ognuna alla propria massima velocità, senza più rallentamenti o indiretti fermi macchina (le lavorazioni di confezionamento sono infatti statisticamente più soggette a inceppamenti).

In questo senso possiamo dire che Solema Packaging Line ottimizza le altre linee. I macchinari di confezionamento non sono più a valle di brossure e cucitrici, e quindi non ne influenzano l’operatività.


Finalmente mai più tempi morti

Comunemente, nel contesto industriale del GraphicArt, macchinari di Finishing come etichettatrici o cellofanatrici sono collocate in linea con brossure e incasssatriciCiò implica e impone, in un flusso regolare del prodotto, il rallentamento delle macchine più veloci, con una “velocità di crociera" praticamente dettata da quelle più lente

È proprio per porre fine a questo annoso problema dei tempi morti e dei colli di bottiglia che nasce la filosofia della Packaging Line, che rende così il finishing totalmente indipendente dalla produzione, dislocando etichettattrici e cellofanatrici in una linea parallela e permettendo a brossure e incassatrici di lavorare finalmente alla loro massima velocità e per un tempo minore. 

Si crea così un’isola di lavoro a sé stante in cui il finishing, che notoriamente richiede tempi più lunghi, può estendersi su più turni senza che la produzione sia attiva, ottimizzando costi, tempo e velocità.


Pallet / libro singolo / pallet

L’idea-chiave di funzionamento sta nel dividere concettualmente l’intero flusso produttivo in due fasi (fase 1: produzione, fase 2: confezionamento) e palletizzare in due momenti distinti, uno al termine della prima e uno al termine della seconda. Questo implica sì la necessità di una depalletizzazione per procedere alla fase 2, a fronte però dell’impagabile vantaggio della piena efficienza in fase 1.

All’atto pratico, la fase 1 prevede una macchina di produzione (brossura/incassatrice) + palletizzazione. La fase 2 invece ha inizio depalletizzando il risultato della fase 1, poi prosegue inanellando in sequenza tutte le operazioni di confezionamento, per concludersi componendo un nuovo pallet di prodotti finiti, pronti per la spedizione.

Con Packaging Line, il nuovo flusso di lavoro sarà quindi così organizzato con un innovativo percorso che possiamo sintetizzare in: pallet, libro singolo e di nuovo pallet
Ogni cliente potrà inoltro caratterizzare il proprio Finishing con specifiche lavorazioni, e con layout personalizzati progettati per offrire la massima flessibilità di utilizzo di tutto il parco macchine


Un sistema di macchine

Packaging Line è stata pensata per lavorare con tutte le macchine del portfolio Graphics di Solema – alcune di esse, come ad esempio il depallettizzatore automatico Venus, ne hanno beneficiato traendone nuova linfa. Ma all’interno di Packaging Line trovano spazio anche altre macchine non di nostra produzione, create da fornitori esterni del settore Finishing. 

E qui sta il punto di forza di Solema: essere riusciti ad integrare il lavoro di macchine nostre e non nostre e di farle perfettamente comunicare tra loro sia dal punto di vista meccanico che da quello software.

Le macchine Solema che possono essere utilizzate nella Packaging Line sono:

  • VENUS - Depallettizzatore automatico
  • TURNING STATION - Macchina per il corretto orientamento dei libri
  • WENDEBAND - Macchina che ribalta i libri
  • GIOVE- Impilatore automatico
  • MAGIC BOX- Scatolatrice automatica
  • PLUTON - Pallettizzatore automatico

Queste macchine gestiscono il flusso produttivo connettendo macchinari anche di fornitori esterni come ad esempio cellophanatrici, etichettatrici, taglio in pancia, sovracopertinatrici.


5 PRINCIPI CHE FANNO LA DIFFERENZA

Il concetto della Packaging Line si basa su 5 principi fondamentali:

  • Eseguire la rilegatura alla velocità massima, spostando i processi di Finishing in una seconda fase della lavorazione.
  • Ridurre i tempi di fermo macchina di rilegatura grazie alla rimozione dei processi di Finishing in linea.
  • Ottimizzare il costo del lavoro sulle linee di Binding, per esempio organizzando la produzione su un turno di lavoro anziché tre.  
  • Ottenere una linea flessibile di Finishing personalizzata per ogni esigenza.
  • Organizzare più facilmente il flusso produttivo dell'impianto per ottenere una maggiore qualità del prodotto finale.





-
Per maggiori informazioni su Solema scrivete a info@solema.it o chiamate lo 035 654111.

Desideri maggiori informazioni?